Menu Chiudi

DPCM 3 Novembre 2020 – Dettagli e considerazioni

E’ stato reso pubblico sul sito del Governo (http://www.governo.it/it/articolo/coronavirus-il-presidente-conte-firma-il-dpcm-del-3-novembre-2020/15617 ) il testo definitivo del DPCM 3 novembre 2020 e relativi allegati.

Il provvedimento prevede, per quanto riguarda gli aspetti di prioritario ed immediato interesse per le attività economiche la seguente struttura:

  • misure urgenti per l’intero territorio nazionale (art.1);
  • ulteriori misure per alcune aree del territorio nazionale con scenario di elevata gravità ed alto rischio (art. 2)
  • ulteriori misure per alcune aree del territorio nazionale con scenario di massima gravità ed alto rischio (art. 3)

Le misure contenute negli articoli 1, 2 e 3 sono chiaramente di intensità crescente in considerazione della gravità dello scenario che ciascuna realtà territoriale presenta.

Le disposizioni contenute entreranno in vigore a partire dal 06 novembre 2020 in sostituzione delle norme dettate dall’ultimo DPCM 24 ottobre 2020, e sulla base della ripartizione in zone a media gravità (zone gialle), zone ad elevata gravità (cosiddette zone arancioni) e massima gravità (cosiddette zone rosse), nelle aree territoriali (Regioni) individuate con apposita Ordinanza del Ministero della Salute d’intesa con le regioni interessate (vedere mappa allegata).

Nuove misure Restrittive

Vi trasmettiamo in allegato un  riepilogo delle misure previste sia per l’intero territorio nazionale che per la Sicilia zone definita “Arancione”, come predisposto dall’ANCI, nonché l’elenco delle attività che potranno comunque essere esercitate anche nella zona “Arancione”.

Il timore generale è che finché non si interverrà in maniera seria sulla problematicità legata ai trasporti pubblici ed anche alla scuola si rimarrà in balia di continui DPCM.
Il timore è che, non potendo/volendo arrivare ad una chiusura definitiva si attiveranno i coprifuoco oppure delle chiusure scaglionate.
Il timore è che ad una seconda ondata non si sopravviva non solo per via del virus ma per via di decisioni che sembrano più frutto di istinti momentanei che di ragionamenti approfonditi.

Rimaniamo a Vostra disposizione per ogni eventuale chiarimento.

Allegati:

– prospetto ANCI

– elenco attività esercitabili anche nelle zone arancioni e rosse (cosiddetti allegati 23 e 24 al DPCM)

– autocertificazione

– mappa delle regioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *